Scuola dell'infanzia Cristo Re

educazione degli alunni, in stretta collaborazione con le famiglie

Notizie

Eventi

Attività

La nostra scuola

La nostra storia

Era l’anno 1915 quando le Suore Maestre di Santa Dorotea iniziarono il loro servizio pastorale nella Parrocchia di Borgo Pile, intitolata a quel tempo a San Giovanni Evangelista.
Da subito venne offerto alle famiglie il servizio dell’Asilo con la prima scuola materna allora denominata “Asilo S. Dorotea”.
Nel succedersi degli anni e delle generazioni le Suore si sono sempre più inserite nel tessuto connettivo della storia e della realtà del “Borgo”. Questa vicinanza agli altri, l’interessamento al fratello, l’attenzione al quotidiano, hanno maturato la necessità di provvedere ad una nuova costruzione che nel 1957 divenne funzionante a tutti gli effetti.
L’attenzione ai mutamenti dei tempi ha fatto nascere la proposta di coinvolgere direttamente i genitori nella scuola materna.
Era il 18 febbraio 1977 quando venne costituita l’associazione dei genitori denominata “Scuola Materna Cristo Re”, proprio perché situata nel territorio della parrocchia omonima, con il “primo statuto” che ha tracciato le linee direttrici dell’Associazione, avente le finalità di far conoscere e rendere operante sia il Progetto Educativo dell’Istituto, sia gli Orientamenti Educativi Statali.
Nello stesso anno la scuola aderì all’ Adasm – Fism, allo scopo di garantire alle educatrici una formazione professionale sempre più valida ed aggiornata. Tali esperienze sono tuttora in vigore e assicurano la continuità di una formazione globale del bambino sempre valida, costruttiva, aggiornata, in stretta collaborazione con i genitori. Dal 28 febbraio 2001 la scuola ha ottenuto il riconoscimento di scuola materna paritaria.
Gli ultimi anni visto venir meno la presenza delle Suore nel ruolo di Insegnanti; l’anno scolastico 2010-2011 è stato l’ultimo anno che l’Associazione ha avuto una suora come insegnante.
Per non disperdere tutto il patrimonio educativo, il 20 gennaio 2014 si è costituita una nuova Associazione che raccoglie tutti i genitori dei bambini frequentanti e tutti coloro che condividendo il progetto educativo spontaneamente aderiscono alla stessa.
E’ stato redatto un Nuovo Statuto che regola la vita e l’attività della nuova Associazione che mette i "Genitori" come protagonisti.
L’Adasm-Fism di Brescia ha condiviso l’iniziativa nominando un suo rappresentante nel nuovo Consiglio di Amministrazione.

La Nostra Filosofia

Sottotitolo Filosofia Scuola

Radicata nella tradizione culturale, sociale ed ecclesiale, la scuola “Cristo Re”, opera al servizio dell’educazione degli alunni, in stretta collaborazione con le famiglie.
Dal carisma dell’Istituto delle Suore di Santa Dorotea fondato sull’insegnamento evangelico: “va e correggi il tuo fratello” (Mt. 18,15-18), la nostra scuola deriva il suo impegno a farsi luogo di comunione e di responsabilità. La proposta educativa della scuola materna mira allo sviluppo di tutte le potenzialità del bambino e porre le basi per la formazione della sua personalità.
Formazione che si caratterizza nella finalità di :
• Ricerca del senso della vita.
• Sicurezza affettiva e autonomia.
• Apertura alla relazione sociale.
• Desiderio di scoprire e conoscere.
L’uomo viene diversamente definito a seconda della matrice culturale di riferimento.
La nostra scuola fa propria la concezione della persona espressa dal Vangelo. Suo compito primario è di assicurare un ambiente educativo che porti il bambino ad acquisire un atteggiamento di ascolto e di risposta alla “vocazione” cui è chiamato come persona.
Nella nostra scuola, come scuola cattolica, l’educazione religiosa è il presupposto fondante, il senso di tutte le altre esperienze.
Il bambino è così avviato con gradualità, in un clima di rispetto e di amore, a scoprire il significato della propria vita, a crescere nella cultura del cuore, nella speranza del domani, nella fiducia verso gli altri e nella sicurezza del proprio agire.
Il bambino vive la sua esperienza con tonalità affettive forti e contrastanti. Nel mondo interiore del bambino si alternano fiducia e paura, sicurezza e insicurezza, ribellione e dipendenza, immagine positiva e negativa di sé.

Per questo necessita di un ambiente nel quale constatare e vivere l’accettazione di sé, la stima nei suoi confronti, il rispetto e l’amore per quello che è, per come si esprime, si manifesta, comunica. Il rafforzamento dell’immagine positiva di sé rappresenta nel bambino il presupposto per la formazione di una personalità autonoma, capace di trovare la forza di modificarsi, di superare tensioni, di trovare soluzioni e di agire nel rispetto di chi gli sta accanto
Le relazioni interpersonali sono da orientare verso il graduale superamento dell’egocentrismo in vista dell’apertura e del confronto, ma anche del servizio all’altro, ponendo a fondamento i valori umani e cristiani.
Il bambino va aiutato ad accogliere la vita come dono, come talento da sviluppare nel dialogo con il “sé” e con il “tu” degli altri.
Vivendo le molteplici esperienze che la famiglia e la scuola materna propone, fa proprio un atteggiamento di viva curiosità nei confronti del mondo circostante ed è stimolato ad assumere una mentalità di ricerca. La formazione di persone libere, autonome, si realizza anche mediante l’acquisizione di competenze. Nella scuola materna per far sì che tutte le esperienze diventino occasioni di crescita e di maturazione, si impone l’esigenza di “fare comunità”, tra il corpo docente, il personale ausiliario e le famiglie. È questo uno degli aspetti più qualificanti del bambino.
La visione della persona nella sua globalità, la centralità del bambino, la tensione del raggiungimento della sua formazione integrale, le finalità della scuola e l’importanza primaria attribuita alla famiglia, rendono la solidarietà strumento indispensabile per la realizzazione di un ambiente veramente educativo.
Il principio che la famiglia sia l’ambiente naturale all'interno del quale si realizza la prima educazione dei figli, fonda, giustifica e sorregge tutte le scelte riguardanti la collaborazione scuola-famiglia.

Attività

le attività della nostra scuola

In tutti i nostri progetti consideriamo i campi di esperienza come strumento che favorisce i processi di apprendimento e il raggiungimento dei traguardi di sviluppo.
IL SÉ E L’ALTRO:
Le grandi domande, il senso morale, il vivere insieme.
IL CORPO E IL MOVIMENTO:
Identità, autonomia, salute.
LINGUAGGI, CREATIVITA', ESPRESSIONE:
Gestualità, arte, musica, multimedialità.
I DISCORSI E LE PAROLE:
Comunicazione, lingua, cultura.
LA CONOSCENZA DEL MONDO:
Ordine, misura, spazio, tempo, natura.

Come metodologia nel gioco libero abbiamo creato degli spazi divisi per colore (ogni colore rappresenta un gioco) ai quali abbiamo abbinato dei cartellini. Ad ogni bambino viene consegnato un cartellino per un totale massimo di 7 bambini per angolo.
La scelta di questo metodo è stata fatta per:
- abituare il bambino ad utilizzare tutti gli angoli gioco della scuola
- giocare indifferentemente con tutti i bambini.
- dare un ordine nel gioco dando la capacità al bambino di gestirsi liberamente nell'angolo assegnatogli e mantenere la stessa attività ludica per almeno 15 minuti.
- Utilizzare al meglio i giocattoli dello spazio assegnato.

“Un bambino creativo è un bambino felice”
L’espressione grafica è una delle prime comunicazioni del bambino, attraverso la quale egli manifesta i propri sentimenti, le emozioni ed i conflitti, sviluppando nello stesso tempo le abilità oculo-manuali.
L’uso del colore diventa man mano intenzionale, così come la prospettiva e gli elementi che decide di rappresentare.
L’approccio ludico è fondamentale: giocando pasticciando con i colori, il bambino trova il canale per mostrare la propria creatività, utilizzando tecniche e materiali multiformi.
(A. Munari)

Il menu proposto per la stagione è preparato giornalmente dal nostro personale nella cucina della scuola appositamente attrezzata e segue le disposizioni dell'ASL.

Eventi

Documenti

  • Consiglio di Amministrazione
  • SCARICA
  • Calendario Scolastico 2019-2020
  • SCARICA
  • Il Pensiero di Papa Francesco
  • SCARICA

Articoli e Notizie


Contattaci

LASCIA UN MESSAGGIO O RICHIEDI INFORMAZIONI
Nome (richiesto)
Email (richiesto)
Oggetto
Il tuo messaggio